Conto Deposito: cos'è e come funziona

    03 Mag 2019

    Il Conto Deposito: caratteristiche principali

    Il conto deposito è una tra le tipologie di contratto bancario offerto da Santander Consumer Bank.

    Si tratta di un contratto con il quale Santander Consumer Bank svolge un servizio per conto del cliente, primariamente consistente nella custodia del denaro, nel mantenimento della disponibilità dello stesso e nella corresponsione degli interessi sulle giacenze. In parole più semplici si tratta di una tipologia di conto corrente bancario, limitato nelle proprie funzionalità che ha lo scopo di fruttare interessi sul capitale depositato.
    Questo prodotto prevede l’obbligatorietà per il cliente di possedere un conto corrente tradizionale e di effettuare unicamente operazioni dal proprio conto deposito al conto corrente collegato (detto conto di appoggio o conto predefinito). Per quanto concerne, invece, la ricezione di bonifici, il cliente può ricevere i pagamenti sul proprio conto deposito da qualsiasi IBAN italiano.

    I conti deposito, per loro natura, non consentono ai titolari di prelevare più della liquidità disponibile, pertanto non è richiesta alcuna garanzia da parte della Banca per l’apertura degli stessi. Generalmente gli istituti bancari possono prevedere condizioni di tasso attivo più favorevoli ai clienti che accettino di vincolare il capitale depositato per un lasso di tempo predefinito.

    Conto Deposito: i requisiti per richiederlo

    I requisiti per richiedere l’apertura di un conto deposito in Santander Consumer Bank sono:
    • aver raggiunto la maggiore età
    • essere residenti in Italia

    Documenti necessari per richiedere un conto

    I documenti necessari per richiedere l’apertura di un conto deposito presso la Banca sono:
    • Carta d'identità e codice fiscale, indispensabili al fine di registrare i dati per il contratto;
    • Conto corrente tradizionale, da utilizzare in qualità di conto predefinito e per l’identificazione finanziaria del depositante.

    Conto Deposito: quale scegliere?

    Tra i parametri da valutare per scegliere un conto deposito occorre tenere in considerazione il tasso di interesse e la logica di capitalizzazione degli interessi, riportati sul Foglio informativo messo a disposizione del cliente e pubblicato sul sito della Banca, nella sezione Trasparenza.

    Anche le funzionalità, la comodità dei servizi, l’autonomia di gestione ed altri aspetti possono essere utili per valutare la bontà di un conto deposito.

    Ad esempio, il conto deposito Santander Consumer Bank offre ai propri clienti la possibilità di:

    • Autonomia nella gestione: Il Cliente può operare attraverso il web banking e/o il phone banking a disposizione contattando il numero 848.800.193;
    • Libertà di azione: Le linee di vincolo permettono di esercitare in estrema libertà il richiamo del deposito percependo comunque un tasso base garantito;
    • La flessibilità dei prodotti: Fino a tre cointestatari inseribili, fino a tre conti di appoggio per ognuno, possibilità di recepire bonifici da iban italiani e con possibilità di utilizzare piani di accumulo automatici.